Domande

L’attenzione dei Compratori va acquista nel tempo, con continue comunicazioni e attenzione rivolta alle loro necessità di commercianti della moda, a volte anche offrendo prodotti custom made come le free labels o altre operazioni. Se hai bisogno di aiuto per relazionarti con buyer clicca qui per contattarci.

Attraverso un attento lavoro di matching per scegliere il segmento di mercato più adatto al brand, che può essere medio, alto o di lusso, e tenendo in considerazione stili e competitors, è possibile realizzare una prospezione di mercato e un'analisi accurata. Un preassure test mediante bulked mailing e canali di accesso privati può essere utilizzato per confermare l'efficacia della strategia. Inoltre, una ricerca meticolosa di boutiques, department stores, specialty stores e catene di negozi fa la differenza tra un agente specializzato e un designer che non conosce il mercato con la stessa profondità. Se hai bisogno di aiuto per relazionarti con buyer clicca qui per contattarci.

Oltre alla classica showroom, ci sono diverse strategie efficaci. Si potrebbe, ad esempio, creare un funnel B2B da implementare su piattaforme, social media e sito web, per far si che il cliente sia pronto per effettuare l'ordine. Partecipare a eventi fieristici, anche internazionali, può essere un'altra strategia vincente, poiché la moda dopo esserlo diventata, resterà sempre globalizzata. Se hai bisogno di aiuto per promuovere la tua collezione clicca qui per contattarci.

Essere sempre più visibili attraverso pubblicità, social media, testimonial e influencer è fondamentale per rendere il brand appetibile e attraente. Una strategia di marketing efficace dovrebbe posizionare il brand nelle top boutiques del mondo, come 10 Corso Como a Milano, Galeries Lafayette a Parigi, Selfridges a Londra, Luisa Via Roma a Firenze, Maxfield a Los Angeles, Isetan in Giappone e molte altre. Inoltre, è importante presenziare nei saloni espositivi di Parigi e Londra, collaborare con showroom internazionali, organizzare truck shows nei nuovi top shops e invitare giornalisti agli eventi. Se hai bisogno di aiuto per entrare nel mercato internazionale clicca qui per contattarci.

La disponibilità è fondamentale, poiché quasi tutti gli showroom riservano spazi in anticipo, prima dell'inizio delle campagne vendite e delle pre-collezioni. È essenziale che il partner scelto abbia sensibilità verso il prodotto e una conoscenza approfondita del mercato internazionale, non solo locale. La predisposizione e la maestria nella promozione del brand sono cruciali.
Bisogna cercare un partner capace di introdurre il brand ai massimi livelli, senza trascurare altre opportunità attraverso canali alternativi. Se stai cercando uno showroom per il tuo marchio
clicca qui per contattarci.

Per promuovere un marchio di moda, principalmente bisogna sfruttare i social media, collaborare con influencer, ottimizzare il proprio e-commerce e usare tecniche SEO. Organizzare eventi, inviare newsletter mirate e utilizzare pubblicità online. Anche raccontare la storia del tuo brand per creare una connessione emotiva con i clienti è molto importante. Se hai bisogno di aiuto per promuovere il tuo marchio clicca qui per contattarci.

Tendenze Autunno/Inverno 2024-2025:

Accessori di Personalità: Gli accessori saranno audaci e di grande impatto. Borse e scarpe colorate e di grandi dimensioni, cappelli, guanti e gioielli di moda giocheranno un ruolo chiave nel completare i look delle passerelle. Aspettati di vedere articoli da Balenciaga e Bottega Veneta

Bordeaux: Questo colore scuro e sofisticato sarà al centro della palette cromatica per la stagione. È un'alternativa più raffinata al rosso vivido, come visto nelle collezioni di Gucci

Stile Campagna Inglese: Un ritorno ai motivi e ai materiali ispirati alla vita rurale britannica. Aspettati di vedere check tradizionali, maglieria Fair Isle e shearling nei capi di Burberry e Loewe

Layering Ricco: La stratificazione di diversi capi sarà fondamentale, con un focus su texture contrastanti e materiali di lusso come lana, velluto e pelle.

Dettagli Gothic: Elementi gotici come pizzi neri, gioielli pesanti e labbra scure saranno presenti, mescolati con capi femminili come abiti in tulle e seta. Designer come Simone Rocha e Erdem stanno portando avanti questa tendenza

Abbigliamento Utilitario: I capi ispirati all'abbigliamento da lavoro continueranno a essere popolari, con tute, giacche da lavoro e abiti grembiule che diventano pezzi chiave. Hermes e Dior aggiungono un tocco di lusso a questi stili

Fonti: WhoWhatWear, InStyle, Woman and Home Magazine, WGSN.

È fondamentale creare una lista di almeno tre competitor e confrontare i propri prezzi con i loro. Tuttavia, non è semplice essere competitivi; è meglio definire una strategia di prezzo all'inizio.
Tutti i fattori, dal materiale scelto alla lavorazione e alla logistica, influenzano i costi. Conoscere tutte le voci di spesa del progetto prima di tentare di essere competitivi aiuta a sviluppare un prodotto che si distingua sia per qualità che per prezzo.

La scelta ideale ricade su showroom multi-brand che possano offrire non solo collezioni ready-to-wear, ma anche accessori, borse e calzature. Chi effettua ricerche e trova prodotti esclusivi può garantire l'esclusività ai negozi che servono. È preferibile selezionare showroom che non impongano minimi d'ordine elevati e che offrano servizi sia per le pre-collezioni stagionali che per produzioni continuative con tempi di consegna brevi. Se sei alla ricerca di uno Showroom clicca qui per contattarci.

L'esperienza offerta da uno showroom fisico risiede nella possibilità di toccare con mano la qualità dei prodotti. Tuttavia, un digital showroom rappresenta un passo essenziale successivo, fornendo un servizio aggiuntivo al cliente. Questo può diventare un forte alleato del brand e dell'agente di vendita con una clientela consolidata. Una volta conosciuta la vestibilità e la qualità dei materiali garantiti da un brand in ogni stagione, il compratore può evitare estenuanti spostamenti e effettuare ordini comodamente dal proprio ufficio. Sestai cercando uno Showroom sia fisico che digitale clicca qui per contattarci.

Realtà aumentata (AR): Implementare l'AR per permettere ai clienti di provare virtualmente i prodotti, visualizzare come appariranno nelle loro case o ottenere una visione a 360 gradi degli articoli. Questo migliora l'interattività e l'engagement del cliente .

Personalizzazione: Utilizzare l'intelligenza artificiale (IA) e il machine learning per offrire esperienze di shopping personalizzate basate sul comportamento e le preferenze dei clienti. Questo consente di proporre prodotti mirati e offerte su misura, aumentando la soddisfazione e la fidelizzazione del cliente.

Commercio sociale: Integrare la vendita diretta attraverso i social media, utilizzando funzionalità come i post acquistabili e le dirette streaming per coinvolgere e convertire i clienti direttamente su piattaforme come Instagram e TikTok .

Supporto clienti potenziato: Utilizzare chatbot e IA per fornire assistenza immediata ai clienti, rispondendo alle loro domande comuni e offrendo raccomandazioni personalizzate. Un servizio clienti efficiente può migliorare significativamente l'esperienza d'acquisto.

Fonti: HubSpot Boutique Academy, Digital Marketing Institute, Tinuit, TheeDigital.

È possibile consultare i contatti sul sito web del brand e inviare un'email per chiedere quale showroom nel proprio paese gestisce le vendite. In alcuni casi, le vendite potrebbero essere
gestite internamente dal brand. Tuttavia, potrebbe anche esserci un agente internazionale che detiene l'esclusiva per quel territorio. In questo caso, è necessario contattare l'agente per
verificare la possibilità di effettuare un ordine, soprattutto se non ci sono altri negozi nelle vicinanze che hanno già acquistato i prodotti.

Assicurarsi che l'agente abbia l'esclusiva o che la rete di vendita sia ben controllata è fondamentale. Evitare canali di distribuzione troppo lunghi, come produttore/grossista/agente/boutique, preferendo invece un canale il più corto possibile. Al momento dell'ordine, stabilire chiaramente se verrà concessa l'esclusiva. Solitamente, i brand esclusivi controllano la loro rete di vendita limitandola a pochi punti vendita per città o quartiere, garantendo così l'unicità a un solo store per area.

È essenziale riferirsi ai display degli showroom del brand e ricreare gli stessi ambienti per interpretare fedelmente la natura del brand come concepita dall'azienda. Utilizzare video e brochure per supportare questa operazione, consentendo ai clienti di assimilare la comunicazione del brand e comprendere come realizzare gli abbinamenti proposti dai lookbook. Un rivenditore dovrebbe sempre mostrare i lookbook alla propria clientela per guidarli nella scelta degli abbinamenti e nello stile.

Utilizzare un software che tenga traccia della giacenza dei prodotti per taglia, colore, genere, prezzo pieno e prezzo scontato. In questo modo, ogni volta che viene effettuata una vendita, l'inventario sarà sempre aggiornato, permettendo di riproporre o rivendere i prodotti rimanenti attraverso altri canali in modo efficiente.

Prevedere le tendenze della moda richiede un approccio integrato che combina diverse strategie:

Analisi dei Dati: Utilizzare strumenti avanzati per raccogliere e analizzare dati sui comportamenti di acquisto e tendenze sui social media.

Osservazione delle Sfilate: Monitorare le principali sfilate internazionali per individuare nuovi stili e colori.

Monitoraggio dei Social Media: Analizzare piattaforme come Instagram e TikTok per individuare tendenze emergenti.

Consultazione di Esperti: Fare riferimento a rapporti e previsioni di società specializzate come WGSN, nota per le sue accurate previsioni basate su ricerche globali (TheeDigital) .

Ricerca di Mercato: Condurre sondaggi e interviste con i consumatori per comprendere meglio le loro preferenze.